Ben 52 iscritti e 46 partenti al Mugello 06/09/2016 13:47

Fra Safety Car e penalità succede di tutto

Ben 52 iscritti e 46 partenti al Mugello

Renzo e Raffaele Raimondi (Jaguar E), Marco e Giorgio Zorzi (Porsche 911), Massimo Guerra (Porsche 935),  e Marco Micangeli in equipaggio con Stefano Tassi su Bmw E30 sono i vincitori della prova del Tricolore Autostoriche disputata al Mugello. Con 52 iscritti e ben 46 partenti la prova in terra toscana ha offerto spunti interessanti in particolar e in gara quando ben due Safety Car e molteplici penalità hanno influenzato la classifica finale.

Massimo Guerra si è subito dimostrato (nuovamente) il più veloce in pista monopolizzando la qualifica e distanziando di oltre due secondi la Porsche 930 turbo di Mario Massaglia. Terzo tempo per i sempre più convincenti Andrea Marazzi e Matteo Milani che, con la loro Porsche 911, si dimostrano i migliori del 2° Gruppo. Anche nel 1° Gruppo si assiste al dominio della bella e veloce Jaguar E dei fratelli Raimondi, mentre per il 4° Raggruppamento il weekend è una gara in solitaria per il duo Micangeli/Tassi che in qualifica fanno comunque segnare un rilevante undicesimo reponso assoluto.

Al pronti via della gara però ecco il primo scossone con Massaglia subito determinato a rendere meno agevole il compito di Guerra e in testa al primo passaggio con il rivale alle spalle e in terza posizione la 930 di Ronconi/Gulinelli autori di uno start strepitoso dalla sedicesima posizione in griglia. Pochi giri però ed ecco la risposta di Guerra che si alterna con Massaglia nel corso della quarta e quinta tornata, prima di passare a condurre dal giro successivo. Quattro ulteriori tornate ed ecco la prima Safety Car con la vettura di Benedini/Girabaldi ferma in traiettoria. Non tutti i concorrenti si rendono subito conto e in molti effettuano sorpassi poi a fine gara sanzionati dalla Direzione. Al restart le posizioni cambiano nuovamente con le prime soste obbligatorie ed una nuova Safety Car per l’olio perso dalla vettura di Marazzi/Milani. Anche in questo caso saranno sanzionati alcuni sorpassi in regime di Safety Car con alla fine ben 12 penalità complessive.

Della situazione ne approfitta lo steso Massaglia, che a fine gara riceverò una sanzione di 25” per sorpasso in regime di bandiera gialla, per ritornare in testa. Se però Guerra riesce a riportarsi in testa a meno di dieci minuti dalla fine precedendo il rivale di una manciata di secondi al traguardo, il duo Ronconi/Gulinelli di deve accontentare del  terzo posto.

Per Marco e Giorgio Zorzi è invece doppietta dopo l’affermazione di inizio luglio a Monza anche se in questo caso la buona sorte ha fatto si che tutti i rivali fossero fermati da problemi tecnici come il duo Milani/Marazzi, Jelmini e Rosticci/Mundi. Con lui sul podio Paolo Meloni (Ford Escort) al traguardo distanziato di un giro, e Gisberto e Piero Corazzari, anche loro su Ford Escort.

Insieme ai Raimondi sul podio del 1° Gruppo Marco Guerra (Ford Cortina) e Carlo Boido (Austin Cooper).

Per il quinto appuntamento 2016 del Campionato Italiano Autostoriche si dovranno aspettare appena tre settimana con l’appuntamento oltreconfine in Austria al Salzburgring il 24/25 settembre.

Ultime Notizie