COPPA ITALIA, DALL'ACQUA EMERGONO BRIGLIADORI E FUMAGALLI 16/04/2019 10:08

IN SECONDA DIVISIONE SUCCESSO PER PICCIN E VANNI

COPPA ITALIA, DALL'ACQUA EMERGONO BRIGLIADORI E FUMAGALLI

Nella Coppa Italia, trofeo nazionale per vetture Turismo inserito nel sistema TCR, si affermano Eric Brigliadori (Audi RS3 LMS TCR Dsg – Bf Motorsport) in gara 1 e Alberto Fumagalli (Bmw M3 E90 24 h Special – Gruppo Piloti Forlivesi) in gara 2. In gara 1 lo start è dietro la safety car ma alla ripartenza Brigliadori è il più lesto, con  Alessio Caiola (Cupra TCR Dsg) che prova a tenere il passo insieme a Guido Sciaguato (Cupra TCR Dsg – Bd Racing). Il leader si allontana, con Sciaguato che agguanta definitivamente la piazza d'onore al 4° giro scavalca Caiola che si trova presto a subire la pressione di Mauro Guastamacchia (Honda Civic TCR) che lo scalza, conquistando il terzo gradino del podio. Nelle ultime battute Caiola, con un calo di prestazioni, dovrà cedere anche la quarta piazza al convincente Simone Sartoni (Cupra TCR Dsg – Bd Racing), chiudendo la gara quinto. Alle spalle del laziale giunge sesto Federico Borrett (Bmw M3 E36 – Borrett Team – 2'00”699), primo di classe B. In 2° divisione, successo per Camillo Piccin (Honda Civic Type R – Vimotorsport), undicesimo assoluto. Tra le Mitjet primeggia Giulio Bensi, tredicesimo nella generale. In gara 2 la vittoria di Fumagalli è a dir poco rocambolesca. Al via il poleman Fabio Fabiani  (Audi RS3 LMS TCR Dsg – Bf Motorsport) esce di pista e scivola indietro nel corso di una partenza concitata che vede Caiola prendere il comando e avviare una gran bagarre con Borrett, Nicola Sciaguato (Cupra TCR Dsg – Bd Racing), Samuele Piccin (Honda Civic TCR – Mm Motorsport) e Sartoni. Quest'ultimo esce di gara, imponendo l'ingresso della safety car. Alla ripartenza ricomincia improvvisamente a piovere e Fumagalli, che con lungimiranza aveva scelto di partire con le gomme rain, prende la testa del gruppo, arrivando primo sotto la bandiera a scacchi davanti a Sciaguato e Piccin, quest'ultimo con meno di due decimi su Fabiani, a propria volta seguito da Caiola. In 2° divisione successo per Roberto Vanni (Bmw 318), ottimo settimo assoluto.

Ultime Notizie