Randaccio sempre avanti 24/06/2018 19:27

Il vero spettacolo è fra le CN2

Randaccio sempre avanti

Ranieri Randaccio centra una preziosa doppietta nel Master Tricolore Prototipi, a Monza in pista insieme allo Sports Car Challenge (Scc). In Gara 1 Randaccio conquista la vittoria nel Master Tricolore Prototipi dalla terza piazza assoluta, alle spalle di Jacques Breitenmoser (Prc Ford) e Siegmar Pfeifer (Norma Bmw E2S), protagonisti dello Sports Car Challenge (Scc). Breitenmoser sfrutta il vantaggio della partenza al palo, mentre Pfeifer assesta un gran sorpasso alla Prima variante subito dopo il via a danno di Wolfgang Payr (Prc Audi Turbo) che occupava la seconda piazza. Payr si ritirerà al sesto giro per noie meccaniche. Lo spettacolo più acceso lo si vedrà nella numerosa classe CN2, con Davide Pedetti (Tatuus Py012 – Cms Racing Cars), Michele Liguori (Osella Pa21 – Dream Team), Lorenzo Matteini (Norma M20 Fc – Cms Racing Cars), Franco Caruso (Osella Pa21 – Cms Racing Cars) all'arma bianca nella lotta per il successo. La battaglia sarà risolta dalla Safety Car, entrata a nove minuti dal termine per la defezione di Andreas Hasler (Radical SR3 Turbo), appiedato in posizione pericolosa all'imbocco della Prima Variante. Alla ripartenza Liguori, fino a quel momento in testa al gruppo, sarà rallentato da un repentino problema di Fabio Valle (Tampolli Alfa Romeo SR2 – Team Agorest Form), con Pedetti e Matteini che passano con Caruso in scia. Ne seguirà un finale di gara emozionante con arrivo in volata con Pedetti, Liguori, Matteini, Caruso nell'ordine al traguardo, tra la quarta e la settima posizione assoluta. Da segnalare il quattordicesimo posto di Giuseppe Rubino (Elia Avrio E2SC – New Generation), al volante di una barchetta spinta da un piccolo motore 1.000 di derivazione motociclistica. In Gara 2 Randaccio fa il bis, alle spalle di Payr e Pfeifer al termine di una corsa segnata da grande agonismo. Al via grande battaglia tra Payr e Breitenmoser con Randaccio da subito terzo in comodo. Tra le CN2 il confronto non è meno acceso tra Matteini, Caruso, Massimo Ciglia (Tatuus Py012 – Cms Racing Cars), Giancarlo Pedetti (Tatuus Py012 – Cms Racing Cars) con l'inserimento di Francesco Turatello  seppure con la Osella Fastronik in configurazione E2SC 2000. Turatello e Matteini si sganciano poi dal gruppo dando il via a un confronto accesissimo alle spalle di Liguori che, quarto assoluto, conquista la vittoria di CN2, precedendo Turatello. Matteini, sesto, guadagna la piazza d'onore di classe davanti a Ciglia che beffa Caruso in extremis. Convincente il decimo posto assoluto del deb Paolo Frullini (Ligier Js49 – Granducato Corse).

Ultime Notizie