La Euro International si aggiudica la 3h di Misano 16/07/2017 11:51

Costanza e velocità le chiavi del successo

La Euro International si aggiudica la 3h di Misano

La Ligier JSP3 LMP3 della Eurointernational conquista dopo 101 giri la 3 Ore di Misano Adriatico valida per il campionato 3h Endurance Champions Cup, organizzato dal Gruppo Peroni Race. Al volante della vettura vincitrice si sono alternati Raffaele Marciello, Yoshiki Ohmura, Marco Zanasi che hanno perfettamente rispettato fino alla bandiera a scacchi la tattica concordata con la scuderia. Completano il podio assoluto, coincidente con quello di classe Bronze, le due Wolf Gb08 Turbo della Avelon Formula con Luciano Tarabini-Maurizio Fratti in piazza d'onore e sul terzo gradino Ivan Bellarosa-Guglielmo Belotti che hanno condotto al traguardo il prototipo, al debutto in gara di durata la nuovissima versione Tornado. Tra le Silver, riservata alle Turismo, prevale la Seat Leon Cup Racer TCR preparata dalla Rs+A per Marco Costamagna e Armando Donazzan, quarti assoluti. Quinta piazza generale e primato nella Gold per la Porsche 997 GT3 R della Autorlando Sport su cui si sono alternati Matteo Bossini – Giacomo Bossini – Paolo Bossini.

La vittoria della vettura della LMP3 è il frutto di un weekend pressoché perfetto per il team con licenza statunitense. Team, piloti e vettura si sono dimostrati impeccabili fin dalle prove libere con una note di merito per l’esperto Marciello che nel suo iniziale stint di guida ha subito forzato per guadagnare allo scadere della prima ora un margine di due minuti, pari alla maggiore sosta imposta da regolamento a questa tipologia di vetture. Qualche problema tecnico ai rivali più accreditati ha poi agevolato il compito alla vettura di testa.

Questo l'epilogo della maratona, in cui non sono mancati colpi di scena, sorprese, uscite di pista tra cui la più dura è stata quella della Bmw Z4 della Borusan Otomotiv Motorsport, che ha imposto l'ingresso della Safety Car. Nel corso del 46° giro la vettura condivisa dai turchi Fatih Ayhan-Levent Kocabiyik-Aytac Biter nella frenata che immette alla curva Misano ha messo l'anteriore oltre il cordolo in frenata, scomponendosi e picchiando con il muso sulle barriere. Gara finita per l'equipe, che era stata in lotta per la vittoria della Gold con la Porsche dei Bossini e con l'altra Bmw della Ebam Gedik Motorsport, altra compagine turca, giunta ottava con Yagiz Gedik-Ayhan Germirli-Ahmet Mutlubas dopo una gara travagliata, segnata da una lunga sosta ai box in prossimità della prima ora per problemi di iniezione.

Sfortunata anche la prova della LP Racing con la Wolf GB08 di Luca Pirri Ardizzone-Filippo Cuneo-Niccolò Magnoni, costretta ad abbandonare la compagnia dopo appena 32 giri per noie all'attuatore del cambio. E sempre noie al cambio, culminate nella rottura di due marce, hanno fatto concludere anzitempo la prova ai compagni di squadra Massimo Clerici-Gabriele Lancieri-Lorenzo Uttini, out al 58° giro, poco dopo l'addio di Massimo Zanin-Mariano Bellin con la Bmw M3 E92 della Promotor Sport, causato dal blocco di un cuscinetto sull'anteriore sinistra. Concrete le prove delle due Wolf GB08 della Emotion Motorsport, pur rallentate da diverse soste ai box, che sono riuscite a conquistare rispettivamente la quarta e la quinta posizione di classe Bronze con Renato Leporelli-Tony Mastroberardino-Francesco Malavasi, sesti assoluti, e con Davide Amaduzzi-”Paco”-Filippo Caliceti, settimi nella generale.

Il prossimo appuntamento, il quarto su cinque stagionali, è fra poco più di due mesi a Imola nel fine settimana del 30 settembre 1 ottobre.

Ultime Notizie